L’Eutanasia è un OMICIDIO….non fatevi fregare!!

 

Proprio oggi a pranzo ho discusso con i miei figli di 15 e 17 anni la decisione di quel padre che “FINALMENTE” (povero lui!!!) ha ottenuto dal tribunale di Milano di poter UCCIDERE LA FIGLIA da 16 anni in coma irreversibile….e pensavo appunto parlandone con loro al dramma NON della figlia che in questo momento DORME ED E’ ACCUDITA, QUALCUNO SI PRENDE CURA DI LEI… ma di un padre che ha passato DIECI ANNI della sua vita a cercare un consenso PER UCCIDERE LA FIGLIA… mi sono detta: ma non ha mai pensato di passare il tempo  A SUPPLICARE UN MIRACOLO? Come si fa a passare il tempo pensando di UCCIDERE LA PROPRIA FIGLIA solo perché….DORME…..???? Questo padre ha vinto la SUA BATTAGLIA NON QUELLA DELLA FIGLIA….. mi guardo il Crocefisso che ho davanti e mi pongo mille domande….
Delle volte mi verrebbe da dire: SIGNORE…ABBIAMO PERSO!!! Lo so che è una pessima tentazione, ma è l’unica risposta che paradossalmente invece mi incoraggia a continuare la BUONA BATTAGLIA……
Non si tratta di moraletta o moralismo, ma di ETICA….la vita è un bene INDISPONIBILE, se viene meno questo principio inutile parlare di Pace… a causa di queste sentenze il mondo NON AVRA’ MAI LA VERA PACE…
Non è pace quella di un padre o una madre che chiede la MORTE di un figlio…
Non è etico che un medico che studia per anni PER IMPARARE A SALVARE VITE UMANE E OTTIENE UNA LAUREA PERCHE’ PARLA DI COME SALVARE VITE, finisce poi che ottenuto un lavoro, lo adoperi PER UCCIDERE una vita umana che non è ancora oggi in grado di salvare…
Pensate alla LEUCEMIA…solo fino a 50 anni fa essa era in maggioranza MORTALE….ma è stato grazie a chi HA COMBATTUTO che ha dato modo alla scienza di trovare il rimedio ed oggi, se presa in tempo e con LA PREVENZIONE….il 50% si salva….
questa è una VITTORIA….
e non ha nulla di diverso da un coma…..
 Dopo 19 anni di coma, un ferroviere di 65 anni, Jan Grzebsky, si è risvegliato. L’uomo aveva perso conoscenza per un trauma cranico dovuto ad un incidente di lavoro nel 1988, ed era stato giudicato non guaribile, irreversibile…DICIANNOVE ANNI….
La moglie Gertruda però ha sempre creduto al suo risveglio….HA PASSATO IL TEMPO A PREGARE, A CURARE IL CORPO DEL MARITO…A VEGLIARLO….per diciannove anni…trascorsi  A SPERARE…
Questo padre invece che  trascorre dieci anni fra carte bollate e appelli PER UCCIDERE LA FIGLIA, L’AVEVA GIA’ UCCISA SMORZANDO OGNI SPERANZA…
L’eutanasia è UN OMICIDIO…..
perchè la vita umana è un bene INDISPONIBILE, nessuno ha il diritto di ottenere per legge: UCCIDIMI! oppure, SI PUOI STACCARE QUELLA PRESA…….
E questo a prescindere da chi crede e da chi  non crede…..si tratta di quell’etica che è PATRIMONIO UMANO E DELLA SUA DIGNITA’ A VIVERE IN QUALUNQUE CONDIZIONE…
Si ha il diritto alla vita non alla morte poichè la morte è già di per se un passaggio OBBLIGATO….
Dio perdoni questo padre INCOSCIENTE…..
Fraternamente caterinaLD
P.S.
se volete discuterne in un blog serio, cliccate qui:
L’Eutanasia è un OMICIDIO….non fatevi fregare!!ultima modifica: 2008-07-09T21:15:00+00:00da ldcaterina
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “L’Eutanasia è un OMICIDIO….non fatevi fregare!!

  1. eloana non vive: tutti sanno che anche se i suoi occhi si aprono e chiudono all’ alternarsi del giorno e della notte nn vedono, tutti sanno k anche se la sua bocca trema non può parlare… cosa c’ è di NATURALE in qll macchina che la tiene in vita??

  2. La Vita è un Bene indisponibile, questo è il principio per evitare altre barbarie alla dignità umana come quelle del secolo passato…. La sofferenza umana è un mistero che neppure la scienza può spiegare, non la risolvi staccando una presa… Il principio fondamentale è che dare da mangiare e da bere è un dovere ISTITUZIONALE e non c’entra la religione o la fede, è il principio che fonda la nostra società. Il caso di Eluana per quanto drammatico non può essere usato o strumentalizzato per negare questi principi e risolvere il problema che la scienza non sa affrontare, staccando una presa….
    Una volta i bambini prematuri morivano, poi arrivò l’incubatrice i bambini VENGONO ATTACCATI A DEI TUBI e non tutti ce la fanno, ma l’80% sopravvive… che facciamo, gettiamo le incubatrici per quel 20% che non sopravvive e resta attaccato a dei tubi per qualche tempo?

Lascia un commento