Benedetto XVI a Cagliari

…….il Papa a Cagliari lancia un messaggio forte, ma così forte da non poterci lasciare indifferenti……

Incontra i giovani, da a loro, a voi….a noi, dei consigli molto ragionevoli….e aiuta gli adulti ad interrogarsi e nessuno può sentirsi escluso da questi messaggi che riguardano proprio la vera LIBERTA’ che spesse volte andiamo invece cercando negli anfratti più oscuri della nostra stessa inquietudine…..

 

Il Papa ammonisce le migliaia di giovani incontrati a Cagliari a non farsi affascinare dal consumismo e dalla superficialita’ che attecchiscono nella societa’ contemporanea e portano a dare valore solo a chi “ha fatto fortuna”, a chi ha “notorietà”, a chi conquista ricchezze e “l’applauso della gente”.
“Conosco il vostro entusiasmo, i desideri che nutrite e l’impegno che ponete per realizzarli”, ha detto Benedetto XVI rivolgendosi ai ragazzi raccolti nella centrale piazza Yenne.

Non ignoro, tuttavia, anche le difficoltà e i problemi che incontrate. Penso, ad esempio, alla piaga della disoccupazione e della precarietà del lavoro, che mettono a rischio i vostri progetti; penso all’emigrazione – ha detto – all’esodo delle forze più fresche ed intraprendenti, con il connesso sradicamento dall’ambiente, che talvolta comporta danni psicologici e morali, prima ancora che sociali“.
“Cosa dire poi del fatto che nell’attuale società consumistica, il guadagno e il successo sono diventati i nuovi idoli di fronte ai quali tanti si prostrano?”, si e’ domandato Papa Ratzinger. “La conseguenza è che si è portati a dar valore solo a chi, come si suol dire, ‘ha fatto fortuna’ ed ha una sua ‘notorietà’ – ha rilevato il Papa – non certo a chi con la vita deve faticosamente combattere ogni giorno. Il possesso dei beni materiali e l’applauso della gente hanno sostituito quel lavorio su se stessi che serve a temprare lo spirito e a formare una personalità autentica. Si rischia di essere superficiali, di percorrere pericolose scorciatoie alla ricerca del successo, consegnando così la vita ad esperienze che suscitano soddisfazioni immediate, ma sono in se stesse precarie e fallaci”.
Benedetto XVI a Cagliariultima modifica: 2008-09-07T21:15:00+00:00da ldcaterina
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento